2 aprile 1849

Entrano in Brescia le truppe giunte da Verona, Peschiera, Mantova, e di i soldati del terzo corpo d'armata.
Gli eccidi, i saccheggi, i crimini più efferati continuano, nonostante i patti di resa.

La città, allora di 35 mila abitanti, è invasa da 15 mila militari imperiali.

Haynau impone una pesantissima multa alla città. Vengono richiesti pagamenti speciali a favore dei militari, delle vittime austriache e indennizzi di ogni genere, compreso il rimborso delle munizioni impiegate per la repressione della rivolta.




Stampa popolare raffigurante il martirio di Brescia
Inizio - Start
www.brescialeonessa.it