pag. 174

volto ed agli abiti erano di nostri, ebbero tarda sepoltura, in fosse nelle quali furono insieme ed alla rinfusa gettate e membra informi e corpi violati ed ossa semiarse, cui non potè dar nome la pietà della patria.

L'Haynau nella sua relazione ufficiale al Feld Ma-

[continua in questa pagina la nota iniziata a pag. 172]

Le misteriose e tragiche vicende delle nostre cospirazioni, le insurrezioni e le guerre del 1848 e 49, del '60, del '66, la leggenda garibaldina, le più recenti nostre vicende africane, offrono tanta messe di fatti eroici, di abnegazioni sublimi, di episodi intimi, famigliari, commoventi ed anche,se vogliasi, romantici, da fornire materia abbondantissima ed eletta alla più ricca delle storie aneddotiche.

I francesi, senza parlare dei loro emuli, gli inglesi ed i tedeschi, in tale ramo della loro letteratura ci ponno servire di impareggiabile modello.

Dal romanzo storico alla Dumas, discendono oggi a tutte quelle pubblicazioni di memorie, di ricordi, di epistolarii, di monografie, di autobiografie, fino all'opuscolo popolare, e sono cosi felici in questa cura della loro storia, che arrivano a renderla notissima non solo in Francia, ma a diffonderne la cognizione negli altri paesi del mondo, e da noi le ottengono una assoluta preferenza anche sulla italiana !

Nelle nostre scuole la storia moderna sembra posta all'indice. Chi le ha percorse è sufficentemente edotto della storia antica di Grecia e di Roma, e saprà anche alcun che sulle trentuna dinastie dell'antico Egitto ; ma cosa fosse l'Italia prima del suo risorgimento e come l'Italia moderna sia riuscita a costituirsi, non sa, in generale, affatto.

E' vero che in Italia si legge poco, ma è anche certo che, oltre la metà di quanto vi si legge, in fatto di letteratura, ed in particolare di storia, in originale o alla meglio raffazzonato e tradotto, ci viene di Francia.

Non entrerebbe in codesto anche un po' di difetto d'arte da parte degli scrittori nostrali, quello di non adattare il cibo al più dei palati che lo debbono appetire, gustare?

Quanto sarebbe utile e patriottico che noi in questo, meglio che in molte altre cose, imitassimo i nostri fratelli d'oltre Cenisio !


Inizio - Start
www.brescialeonessa.it